Avremo fatto la scelta giusta?

dal web.

Avremo fatto la scelta giusta scegliendo di investire in soldati ed aerei anziché in dottori ed ospedali? A cosa ci sono serviti e a cosa ci servono ogni giorno milioni di euro a forma di caccia bombardieri e discendenti di baionette se non a divulgare la religione della distruzione e della morte a popolazioni ignare ed innocenti? Non sarebbero serviti forse a più nobile ed utile scopo medici e macchine salva-vita anziché strumenti di omicidio? Immaginate di aver inviato, anziché carrarmati e soldati, infermieri e medicine nei Paesi che ora sono solo macerie e desolazione. Come sarebbe oggi il mondo?

Avremo fatto la scelta giusta scegliendo di rintanarci come sardine in città ogni giorno più grandi e meno vivibili alternando zone di densità di popolazione a dir poco elevata e zone pressoché disabitate? Non sarebbe stato forse meglio distribuirci in maniera omogenea in centri abitati medio-piccoli lungo tutto il territorio di questo nostro bel Paese? Sprovvisti, sì, di supermercati e grattaceli, ma addobbati da piccole botteghe e grandi viste su ciò che di più prezioso c’è al mondo: il mondo stesso. Preferiamo davvero il nostro odiato cemento? Tanto caldo d’estate quando freddo d’inverno.

Avremo fatto la scelta giusta scegliendo una mentalità di consumismo anziché di risparmio? Cambiare un telefono all’anno in momenti come questi a cosa ci è servito? Non sarebbe stato forse meglio avere qualche soldino in più per aiutarci a vicenda e chissà magari sostenere ulteriormente la ricerca medica?

Avremo fatto la scelta giusta a concentrarci sull’aspetto economico delle cose piuttosto che sulla logica e sulla prevenzione? Avremo fatto davvero la scelta giusta a scegliere di importare pressoché ogni cosa perché nel breve periodo conviene di più piuttosto che valorizzare, magari con un po’ di fatica, la produzione interna? Abbiamo davvero bisogno di ritrovarci senza neanche un’impresa che produce dispositivi medici all’interno del nostro territorio per porci il problema?

Avremo fatto la scelta giusta a scegliere la comodità del petrolio e dei gas al minor impatto ambientale delle energie rinnovabili? Facciamo davvero la scelta migliore a comprare ogni giorno energia elettrica prodotta da Paesi che utilizzano il nucleare piuttosto che sfruttare le innumerevoli risorse che questo mondo ha da offrirci?

Avremo fatto la scelta giusta, ci chiederemo, ad aver scelto la carriera e la vetrina dei social network piuttosto che un vivere più vicino alla natura ed agli affetti personali? Avremo fatto la scelta giusta preferendo la soddisfazione del presente all’investire sul nostro futuro?

Ci accorgeremo in tempo di aver fatto ogni giorno una scelta che per quanto appassionante e conveniente nel momento in cui si pone in essere potrebbe rivelarsi un cancro per la nostra vita? Ricordiamo ci con un colpo di spugna non si leva neanche lo sporco dai piatti, figuriamoci gli sbagli un’esistenza.

K0

3 Replies to “Avremo fatto la scelta giusta?”

  1. Il tuo post mi ha ispirato una domanda che spero non risulti indiscreta: qual è la decisione più azzeccata che tu abbia mai preso?

    "Mi piace"

    1. Affrontando la domanda in senso lato ti dico: scrivere. Relativamente al post invece ti dico: l’informarmi e il mantener viva la voglia di fare quel passo che la paura dell’ignoto continua a fermare. Il tuo?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...